Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; template1_search has a deprecated constructor in /web/htdocs/www.duopo.it/home/wp-content/themes/miniStudioRes/functions.php on line 33

Notice: register_sidebar è stato richiamato in maniera scorretta. Nessun id è stato impostato nell'array degli argomenti per la sidebar "Sidebar". Si utilizzerà il valore predefinito "sidebar-1". Impostare manualmente id a "sidebar-1" per nascondere questo avvertimento e mantenere il contenuto attuale della barra laterale. Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 4.2.0.) in /web/htdocs/www.duopo.it/home/wp-includes/functions.php on line 4986

Notice: Il metodo del costruttore richiamato per WP_Widget in template1_search è deprecato dalla versione 4.3.0! Utilizzare invece
__construct()
. in /web/htdocs/www.duopo.it/home/wp-includes/functions.php on line 4716
Allestimento museale - Spazio Socio Culturale "Aemilia 187 a.C." Parma - www.duopo.it

Allestimento museale – Spazio Socio Culturale “Aemilia 187 a.C.” Parma

__________________

COMMITTENTE | Comune di Parma (PR)

PROGETTISTI| arch. Luca Oddi

PROGETTO SCIENTIFICO| Per Sabap: dott. Manuela Catarsi, dott. Patrizia Raggio. Per CmPilotta: dott. Flavia Giberti. Per Unipr: dott. Alessia Morigi

SITO | Sottopasso del Ponte Romano – PARMA

CRONOLOGIA | 2018 progettazione e realizzazione

IMPRESE ESECUTRICI | Elementi metallici CMSud. Stampa 3D: OnOff – FabLab Parma, Stampa grafiche e didascalie Servizievole

FOTO: Marco Zanella

L’allestimento museale dei reperti

Il comune di Parma, in accordo con la Soprintendenza, il Complesso Monumentale della Pilotta e l’Università, ha ritenuto di dover completare il percorso di visita al grande reperto archeologico, le arcate del Ponte Romano, inserendo una cospicua parte dei preziosi reperti portati alla luce durante gli scavi di realizzazione del parcheggio interrato dell’adiacente Piazza Ghiaia. Il tema dell’attraversamento del fiume, quindi del commercio, del viaggio, dei riti bene-augurali, si ritrova in gran parte dei reperti.

La scelta progettuale è stata quella di costruire un sistema continuo di faccia da basamento alla gran parte dei reperti, a simulare un fondale stilizzato su cui poggiano gli oggetti gettati dai passanti a scopo di buon augurio o caduti durante l’attraversamento del fiume. Si sono quindi costruiti dei modelli sulla base di forme triangolari giustapposte, a creare una superfici discontinua che potesse sorreggere gli oggetti garantendone la migliore esposizione. I supporti sono stati realizzati con una resina bianca, mediante la tecnica della STAMPA 3D.

Si è poi deciso di mettere in evidenza gli oggetti più significativi ed evocativi, sospendendoli nello sviluppo verticale delle vetrine. Si sono costruiti dei piccoli supporti metallici, plasmati sulle forme degli oggetti e sostenuti da sottili steli di sospensione.

Per i pezzi architettonici di dimensione maggiore si sono progettati dei supporti metallici su misura, regolabili e il più possibile ridotti nelle dimensioni.

L’apparato didascalico

Un importante apparato didascalico propone un percorso tematico che illustra i punti salienti della romanizzazione del territorio. La Parma romana, le strade, il territorio, il Ponte Romano e un approfondimento sullo scavo di Piazza Ghiaia. I contenuti scientifici sono stati organizzati da un progetto grafico di immagine coordinata che accompagna il visitatore lungo tutto il percorso di visita, rimanendo coerente anche nelle didascalie degli apparati espositivi.

I segni netti e marcati, i caratteri grandi, vogliono facilitare l’accesso alle informazioni ad un pubblico anche veloce e di passaggio, che fruisce il sottopasso come percorso urbano. L’allestimento museale viene quindi impreziosito anche da questi apparati.




Notice: Tema senza comments.php è deprecata dalla versione 3.0.0 senza alcuna alternativa disponibile. Includi un modello comments.php nel tuo tema. in /web/htdocs/www.duopo.it/home/wp-includes/functions.php on line 4805

I commenti sono chiusi.